Un'avventura tra storia e natura nel deserto della Sardegna con la Jeep Wrangler - image  on http://auto.motori.net
You are here

Un’avventura tra storia e natura nel deserto della Sardegna con la Jeep Wrangler

Un'avventura tra storia e natura nel deserto della Sardegna con la Jeep Wrangler

Anche l’Italia ha il suo deserto: le dune di Piscinas nella Costa Verde.  Vi raccontiamo la nostra avventura con la Jeep Wrangler. 

Questo è un itinerario un po’ più impegnativo. Noi di auto.motori.net ci siamo tuffati in una spericolata avventura nelle Dune di Piscina, meta irrinunciabile se si trascorre una vacanza in Sardegna. Se ti dico deserto? A cosa pensi? Noi ad una bella Jeep Wrangler, il top dei fuoristrada.

Le Dune di Piscinas

Piscinas è un vero e proprio deserto formato da imponenti dune dorate, alte fino ad una sessantina di metri, che penetrano nell’entroterra per diversi chilometri e si tuffano in un mare azzurro e sconfinato.

Prendendo la strada per Arborea, proseguendo oltre il ponte di Marceddì in direzione Torre dei corsari, abbiamo seguito le indicazioni per l’Hotel le Dune, il celebre alberghetto ricavato da un ex deposito minerario. Almeno fino a Funtanazza, la strada è asfaltata, successivamente abbiamo proseguito circa 10 km su una strada sterrata. Una volta giunti a Piscinas, ci siamo trovati di fronte ad un paradiso naturale, tanto da togliere il fiato. Un luogo in cui la natura sprigiona una bellezza e lo scenario appare con colori dalla nitidezza surreale di una diapositiva. Di fronte a noi dune scoscese che sono anche la dimora del cervo sardo, mentre all’interno delle foreste che circondano la zona è possibile scorgere anche qualche volpe furtiva.

Per quanto riguarda il rifornimento di carburante, nella località di Piscinas non sono presenti stazioni per il rifornimento di carburante, le località più vicine con stazioni di servizio si trovano ad Arbus e Guspini.

 

Un'avventura tra storia e natura nel deserto della Sardegna con la Jeep Wrangler

 

Il mare di Piscinas

Il mare della Costa Verde è quello tipico della parte Ovest della Sardegna, spettacolare e selvaggio, raramente molto calmo, quindi temibile e a volte ostile. Risulta evidente che nelle giornate in cui il mare è più agitato è necessaria molta attenzione e prudenza. È la meta preferita per gli amanti della pesca, in particolare per gli appassionati del surf-casting. Sono presenti una grande varietà di specie, dai saraghi alle orate, dalle mormore alle ombrine ed ai pesci serra e non è raro incappare anche in qualche razza.

 

Un'avventura tra storia e natura nel deserto della Sardegna con la Jeep Wrangler

 

L’area delle miniere

Lungo la strada che dal borgo di Ingurtosu scende verso il mare, attraversando la valle de Is Animas, si incontrano numerosi e suggestivi ruderi delle strutture del periodo minerario, i quali creano un paesaggio ed un’atmosfera da villaggio fantasma del Far West.

Presso il borgo minerario di Ingurtosu è possibile vedere quella che era la residenza del direttore della miniera, Villa Idina (o Villa Ginestra) in stile liberty, la chiesa,l’ospedale, e la palazzina che ospitava la direzione, in stile neo-gotico; la strada prosegue ripida verso la valle de Is Animas e verso il mare tra i ruderi delle case dei minatori e montagne di detriti, attraversando il pozzo Gal fino all’area di Naracauli, dove è possibile vedere i resti dell’imponente complesso della Laveria Brassey; la strada prosegue fra i boschi della valle del rio Naracauli, costeggiando e sovrapponendosi alle traversine in legno della vecchia decauville, ferrovia a scartamento, utilizzata per trasportare il materiale estratto fino al mare, all’attracco di Piscinas, ed essere poi imbarcato per Carloforte.

 

Un'avventura tra storia e natura nel deserto della Sardegna con la Jeep Wrangler - image 40411-escursione_alla_miniera_di_ingurtosu_e_dune_di_pis-500x280 on http://auto.motori.net

La jeep Wrangler icona di libertà

 

Un'avventura tra storia e natura nel deserto della Sardegna con la Jeep Wrangler

 

L’essenza di ogni esperienza di guida off-road sta nell’imprevedibilità. Ecco perché Wrangler nasce con le capacità atletiche necessarie per muoversi in spazi ristretti, per gestire le situazioni di emergenza e per evitare danni al sottoscocca. La sua precisione di guida, il raggio di sterzata ridotto e il passo ottimizzato offrono la massima libertà in termini di angolo d’attacco, di dosso e d’uscita. Perfetta per le strade sterrate.

La Jeep Wrangler è “l’icona dello spirito pioneristico”, il fuoristrada per antonomasia si adatta ai percorsi più impegnativi. Progettata per resistere a qualsiasi condizione: percorsi estremi, tratti rocciosi, boschi fangosi, dune di sabbia. Inoltre la posizione di guida di Wrangler offre un modo inedito per affrontare la strada, con un’elevazione sufficiente per ammirare il percorso con una nuova prospettiva. Comoda, sicura e divertente. Il suo listino parte da 38.500 Euro.

 

 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

motori.net

GRATIS
VIEW