Una Giulia per la 24 Ore del Nurburgring - image  on http://auto.motori.net
You are here

Una Giulia per la 24 Ore del Nurburgring

Una Giulia per la 24 Ore del Nurburgring - image Foto-Campi_Team-Scuderia-del-Portello_Giulia-Lanza-Motorsport_24HNring2020 on http://auto.motori.net

In occasione dei 110 anni di Alfa Romeo. Lanza Motorsport e i piloti della Scuderia del Portello presentano la prima Giulia Quadrifoglio da competizione per la 24 Ore del Nurburgring 2020.

Il giorno in cui l’Alfa Romeo celebra i 110 anni dalla sua nascita e il Museo Storico di Arese riapre le porte al pubblico dopo il “lockdown” causato dall’emergenza Covid-19, la Scuderia del Portello e i suoi “gentlemen drivers” guardano al futuro del marchio sportivo Alfa Romeo presentando, a distanza di quasi vent’anni, l’unica Alfa Romeo che sarà presente alla 24 Ore del Nürburgring in programma per il 24-27 Settembre 2020. La vettura, equipaggiata con un V6 di 2,9 litri da 520 CV, è stata allestita per le competizioni da Lanza Motorsport – associazione sportiva nata a Valmorea (Como) esattamente 35 anni fa – su iniziativa del presidente Mauro Simoncini, “gentleman driver” della Scuderia del Portello, il sodalizio di Arese che dal 1982 rappresenta il marchio sportivo Alfa Romeo negli eventi più prestigiosi a livello globale. L’equipaggio sarà composto dai piloti Mauro Simoncini, Ugo Vicenzi, Alberto Carobbio e Bruno Barbaro, quattro “gentlemen drivers” italiani che sullo storico circuito e nelle competizioni nazionali tedesche hanno maturato negli anni una grande esperienza con diversi tipi di vetture.

«Abbiamo voluto riportare sul circuito del Nürburgring nella sua gara più importante della stagione una vettura di un marchio italiano, dopo aver disputato la prima 24 Ore nel 2000 proprio con una Alfa Romeo e successivamente in altre 17 edizioni sempre con marchi stranieri» dicono alla Lanza Motorsport. «Dopo 20 anni, la scelta è ricaduta nuovamente sul marchio storico Alfa Romeo, cui noi siamo da sempre legati, con l’attuale vettura top di gamma della produzione del Biscione. Nelle ultime edizioni e in tante altre gare il mio compagno di squadra è stato l’amico Arturo Merzario (tra l’altro presidente onorario della Scuderia del Portello), con il quale vorrei condividere in futuro il volante della Giulia Quadrifoglio sul tracciato del Nürburgring».

 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.