Un super-motore per .DS 7 Crossback - image  on http://auto.motori.net
Sei qui:

Un super-motore per .DS 7 Crossback

Un super-motore per .DS 7 Crossback - image E5A8418 on http://auto.motori.net

La gamma del nuovo SUV della Casa francese si arricchisce di una versione equipaggiata con un raffinato propulsore dai grandi contenuti tecnologici.

Giovane, aggressiva, premium. DS, la nuova marca del gruppo PSA- quatto anni compiuti lo scorso mese di Giugno – si fa largo a gomitate nel mercato delle automobili di classe superiore. Le premium, come dicono gli addetti ai lavori. A quanto pare il guanto di sfida lanciato a Jaguar, Lexus e Infiniti ha finito per colpire anche le marche tedesche del settore se è vero come è vero che giovane DS Automobiles ha sottratto proprio a loro le maggiori quote di vendita.

La più recente espressione di questa politica commerciale è una nuova versione di DS 7 Crossback equipaggiata con il più potente motore 1.600  benzina PureTech da 225 CV che arricchisce la gamma presentata la scorsa Primavera. Questo nuovo propulsore  – che sia detto per inciso nella nostra presa di contatto ha dimostrato di avere una coppia che “tira” come un Diesel – è frutto tra le altre cose di accurati studi di fluidodinamica che ha permesso di avere consumi ed emissioni di CO2 inferiori a quelli delle concorrenti e un’efficienza di funzionamento ancora migliore del 6% rispetto alle versioni precedenti che si traduce in un piacere di guida amplificato e serenità dinamica.

Per arrivare a tali prestazioni gli ingegneri di DS Automobiles si sono impegnati hanno prestato estrema attenzione ad alcuni dettagli tecnici: i cicli di combustione sono cambiati:  il sistema Valvetronic (alzata variabile continua delle valvole di aspirazione e fasatura variabile degli assia camme) è stato perfezionato e il pilotaggio delle iniezioni multiple è stato ottimizzato; sono stati ridotti gli attriti grazie a una nuova generazione di pistoni e relative fasce elastiche e a spinotti dei pistoni rivestiti con DLC (Diamond Like Carbon); l turbocompressore è stato ripensato per essere più performante grazie al comando waste gate elettrico, che migliora la resa di turbina e compressore.

Il motore benzina PureTech permette anche una drastica riduzione delle emissioni inquinanti, indipendentemente dalle condizioni di utilizzo, grazie a: l’adozione di un filtro ant-iparticolato GPF che riduce le emissioni di particolato, con un’efficienza di filtraggio superiore al 75%; un sistema anti-inquinamento ancora più efficace in tutte le situazioni grazie all’utilizzo di nuove tecnologie per il catalizzatore, una temperatura di scarico più elevata permessa dall’utilizzo di materiali ad alta resistenza termica; l’ottimizzazione della reazione di combustione: la miscela aria/carburante è controllata in modo preciso con l’utilizzo di una sonda a ossigeno di nuova generazione.

Il nuovo cambio automatico a 8 rapporti tipo EAT8 contribuisce a sua volta a ridurre i consumi grazie a un adattamento dinamico dei rapporti, ottimizzando ulteriormente l’efficienza, in particolar modo attraverso la modalità Eco che utilizza il “free wheeling” (ritorno del motore al minimo, con disaccoppiamento del cambio quando si toglie il piede dall’acceleratore a velocità tra 20 e 130 km/h).

Leggi anche :

Lascia un Commento

INFORMATIVA SULLA NEWSLETTER DI MOTORI.NET

Stai visualizzando questo messaggio perchè il tuo indirizzo risulta presente nel nostro sistema.
Ho letto e acconsento l’informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 2 dell’informativa sulla privacy

Conferma



Se desideri rimuoverti dalla newsletter, puoi utilizzare questo link: clicca qui.