Torna la De Tomaso - image  on http://auto.motori.net
You are here

Torna la De Tomaso

Torna la De Tomaso - image De-Tomaso-P72-Interior on http://auto.motori.net

Lo storico marchio italiano torna sul mercato con una supercar da oltre 700 CV

Un altro storico marchio italiano torna alla ribalta e va a contraddistinguere un’automobile dalle altissime prestazioni potenziali. Parliamo di De Tomaso, che negli Anni Sessanta-Settanta ebbe buona popolarità, grazie soprattutto alla granturismo Pantera e all’impegno in Formula 1 attraverso il team di Frank Williams, e della avveniristica P72.

Distribuita in Europa dall’olandese Louwman Exclusive – da circa 90 anni uno dei maggiori distributori europei di automobili – la nuova supercar è equipaggiata con un 5.000-V8 sovralimentato di derivazione Ford (come è del resto nella tradizione della marca del costruttore italo-argentino). Il motore è sviluppato in collaborazione con la società Roush, recentemente coinvolta nello sviluppo di propulsori come il V8 presente della Ford GT. Parliamo di un propulsore da oltre 700 CV  abbinato esclusivamente a un cambio manuale a 6 marce. I primi esemplari  dei soli 72 previsti saranno disponibili in Europa alla fine del 2020, ma sono già ordinabili presso Louwman Exclusive di Utrecht, – unica concessionaria De Tomaso ufficiale in Europa continentale – al prezzo ancora provvisorio di 750.000 Euro (tasse escluse).

Nel frattempo il programma di sviluppo della De Tomaso P72 procede secondo le previsioni e contemporaneamente diventa sempre più chiaro come il proposito di questo progetto sia più ampio rispetto al solo dato delle prestazioni che una De Tomaso può regalare. «Secondo noi, il mercato è ora saturo di modelli “limited edition” commercializzati principalmente in base alle prestazioni» dice Ryan Berris, direttore generale e responsabile Marketing De Tomaso. «Con la P72 abbiamo adottato un approccio inverso. In netto contrasto con quasi tutti gli aspetti del mercato di oggi, la P72 è una vera e propria “moderna macchina del tempo”. Gli appassionati e coloro che hanno deciso di prenotarla si rendono conto del significato storico di questo progetto e sono la prova dell’idea che non sia necessario produrre l’auto più veloce o più potente sulla terra per raccogliere interesse. Ci concentriamo sulle nostre origini e sull’esperienza complessiva, sia dal punto di vista del marchio sia e soprattutto da quello dei nostri clienti».

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

motori.net

GRATIS
VIEW