Tecnologia Nissan e-4ORCE: più comfort e sicurezza per tutti - image  on http://auto.motori.net
You are here

Tecnologia Nissan e-4ORCE: più comfort e sicurezza per tutti

Tecnologia Nissan e-4ORCE: più comfort e sicurezza per tutti - image nissan-e-4-orce on http://auto.motori.net

La nuova tecnologia di trazione integrale dei veicoli elettrici Nissan migliora le prestazioni in curva, sterzata e frenata, aumentando piacere di guida e controllo.

Nel nuovo universo dei veicoli elettrici destinati al mercato di massa. che vede Nissan in prima linea già da dieci anni con il lancio di Leaf, si sta affermando sempre più la tendenza a sviluppare le prestazioni. La combinazione fra motore elettrico e batteria offre livelli di coppia e accelerazione una volta appannaggio solo delle supercar o dei treni ad alta velocità.

Nissan ha scelto di guardare oltre la velocità e di progettare la sua ultima tecnologia di propulsione secondo un approccio equilibrato e improntato al cliente. e-4ORCE, questo il nome della rivoluzionaria soluzione, è un sistema a trazione integrale che consente più assistenza e controllo a tutti i guidatori, esperti e non, trasmettendo una coppia istantanea a tutte le ruote e una potenza calibrata e prevedibile in qualsiasi situazione.

La “e” di e-4ORCE indica la propulsione 100% elettrica di Nissan, mentre “4ORCE” (che si pronuncia force) si riferisce sia all’energia e alla potenza fisica del veicolo, sia alla presenza della trazione integrale, suggerita dal “4”.

Giunta alle fasi finali di sviluppo, la tecnologia a doppio motore e trazione integrale e-4ORCE coniuga un perfetto equilibrio fra una maggiore potenza e un controllo senza precedenti, per garantire non solo che il conducente provi tutte le emozioni di un’accelerazione scattante, ma anche che i passeggeri trascorrano un viaggio all’insegna del comfort. Studiato per ottimizzare i livelli di fluidità e stabilità grazie a una perfetta gestione della frenata e dell’erogazione di potenza, e-4ORCE aumenta la sicurezza al volante facendo in modo che il veicolo segua esattamente la traiettoria più adeguata a ciascuna tipologia di manto stradale, senza che il guidatore debba cambiare stile di guida o agire sullo sterzo.

In occasione del Salone di Tokyo 2019 e del CES di Las Vegas, Nissan ha dato modo agli automobilisti di provare di persona il potenziale di e-4ORCE installando il sistema a bordo di una Leaf e+ appositamente allestita per il test. In linea con il concetto di “trazione integrale”, la tecnologia e-4ORCE offre al conducente quattro diversi vantaggi. Il sistema e-4ORCE è un sistema avanzato basato sulla presenza di un doppio motore elettrico. Finora, tutti i veicoli elettrici di Nissan erano provvisti di una sola unità, generalmente a trazione anteriore. La scelta di Nissan di diversificare la gamma di veicoli elettrici non poteva non prevedere l’introduzione delle quattro ruote motrici, come dimostra il concept Nissan Ariya che incarna il futuro dei crossover elettrici.

La tecnologia di propulsione elettrica che Nissan ha installato sull’auto test e-4ORCE reagisce ai movimenti del conducente con incredibile precisione e tempi di reazione tre volte più rapidi di un battito di ciglia. Questa prontezza si traduce non solo in un’accelerazione istantanea e fluida, ma anche in un controllo senza compromessi per gestire diversi tipi di situazioni. Oltre all’accelerazione iniziale, e-4ORCE garantisce elevate prestazioni quando è richiesta una reazione immediata per evitare un ostacolo lungo la strada, ad esempio un oggetto o un animale: il sistema, infatti, è in grado di gestire e concretizzare le intenzioni del conducente con un’azione lineare ed efficiente.

Gli ingegneri di Nissan hanno capitalizzato il know-how maturato con il sistema di ripartizione della coppia attesa E-TS di Nissan GT-R e con la trazione integrale intelligente di Nissan Patrol per massimizzare l’erogazione di potenza, la frenata e il controllo del telaio. Forte della lunga esperienza nel campo dei veicoli elettrici e dei sistemi a quattro ruote motrici, e-4ORCE è una delle soluzioni più affidabili disponibili sul mercato.

«Questa tecnologia definisce un nuovo standard di controllo, sia per Nissan sia per il segmento dei veicoli elettrici» dice Ryozo Hiraku, expert leader della divisione Powertrain & EV Engineering di Nissan. «La soluzione e-4ORCE è la somma di tutte le nostre competenze nel campo della trazione integrale, del controllo del telaio e dello sviluppo dei veicoli elettrici. Non è il successore di un sistema in particolare, bensì l’evoluzione di molti».

La tecnologia di controllo e-4ORCE bilancia costantemente il controllo del telaio, definisce la traiettoria e una sterzata precisa che rende il comportamento del veicolo sempre prevedibile, anche in caso di brusche manovre. Il sistema modula in ogni istante la potenza fornita da ciascuno dei due motori elettrici e regola i singoli freni per assicurare un controllo affidabile. «La tecnologia di controllo e-4ORCE è diversa da qualsiasi altro sistema 4×4 attualmente presente sul mercato» prosegue Hiraku. «Abbiamo proceduto a una scrupolosa messa a punto per raggiungere prestazioni ad altissima precisione e sempre in linea con le intenzioni del conducente che trasformeranno la guida in un momento piacevole in qualsiasi condizione».

Durante le svolte, in genere, l’accelerazione porta il veicolo a girare verso il lato esterno della curva, spingendo il guidatore o a intervenire con forza sul volante o a ridurre la velocità (sottosterzo). e-4ORCE distribuisce la coppia fra le ruote anteriori e posteriori per aumentare al massimo l’attrito degli pneumatici (aderenza), compatibilmente con le condizioni della strada e del veicolo. La trazione integrale è impostata di default a 50:50, ma può anche essere spostata al 100% solo alle ruote anteriori o posteriori o ripartita in percentuali diverse, a seconda dell’asfalto e dei parametri di guida. Grazie alla combinazione tra frenata rigenerativa e idraulica, inoltre, la forza di decelerazione è perfettamente dosata per ciascuna delle quattro ruote, a tutto vantaggio della manovrabilità anche quando l’auto rallenta.

Il risultato è un livello di controllo decisamente superiore, soprattutto in curva, che regala al guidatore un’esperienza piacevole, armoniosa e prevedibile senza quasi dover toccare lo sterzo.

Sin dall’inizio, il team di specialisti incaricato di sviluppare e-4ORCE ha inserito il comfort ai vertici della lista delle priorità. La sfida era ottenere prestazioni mai viste per un veicolo elettrico senza comprometterne la qualità del viaggio per tutti gli occupanti, in ogni possibile situazione di guida.

Uno degli elementi che caratterizzano i veicoli elettrici è senza dubbio la frenata rigenerativa, che consente di recuperare energia quando l’auto rallenta e di immetterla di nuovo nella batteria. Il sistema e-4ORCE gestisce potenza e frenata per ogni singola ruota, quindi non appena la frenata rigenerativa entra in funzione, i due motori anteriore e posteriore si attivano per ridurre beccheggi e immersione del veicolo. In questo modo, l’abitacolo acquista maggiore stabilità e il rischio di mal d’auto è scongiurato, specialmente quando il tragitto è segnato da continui arresti e ripartenze. «La risposta dei motori elettrici è sinonimo di accelerazione eccellente, ma questo in realtà non era il nostro primo obiettivo» conferma Hiralu. «Sfruttando il controllo di precisione esercitato dal sistema e-4ORCE sui motori, riusciamo a dominare i movimenti del veicolo non appena viene premuto il pedale del freno, assicurando a tutti gli occupanti, e in particolare ai passeggeri, un viaggio regolare e senza sorprese».

Guidare su strade insidiose, ad esempio bagnate, ghiacciate o coperte di neve, è motivo di stress anche per i guidatori più esperti. Controllando sistematicamente la propulsione elettrica e la frenata, e-4ORCE trasmette potenza alle ruote con maggiore aderenza e stabilizza i movimenti del veicolo per non pregiudicare la manovrabilità e l’impostazione della traiettoria. Se il conducente applica troppa forza, il sistema gestisce l’erogazione sempre in un’ottica di controllo e tracciabilità, anche sui fondi sdrucciolevoli. «Questa tecnologia è nata per lavorare dietro le quinte, senza disturbare chi è al volante» conclude Hiraku. «Vogliamo che anche i neopatentati siano a loro agio con il veicolo e con le sue reazioni e che affrontino la guida in modo naturale. Quando ci saremo abituati a guidare un’auto con e-4ORCE, ci domanderemo come abbiamo potuto farne a meno».

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.