Una gita elettrizzante per Roma con Renault Twizy - image  on http://auto.motori.net
You are here

Una gita elettrizzante per Roma con Renault Twizy

Renault Twizy

Dal Colosseo a Piazza del Popolo a bordo di Renault Twizy. Scattando agilmente fra il traffico e gli ingorghi siamo arrivati a destinazione senza intoppi.

Chi conosce Renault Twizy lo sa già: non le si può chiedere più di quel (poco) che offre. Eppure la piccolissima francese è in grado di regalare più di qualche soddisfazione se sfruttata esattamente per gli scopi che hanno mosso la sua creazione. Nella fattispecie delle brevi gite cittadine. Eccoci dunque a Roma, più precisamente in Piazza del Colosseo, per testare la Twizy in un tragitto che va dalla grande arena al Piazza del Popolo passando per San Pietro e Castel Sant’Angelo.

Renault Twizy

Il traffico alle 8 del mattino va intensificandosi ma non è nulla di preoccupante. Soprattutto quando sei a bordo della Renault Twizy la quale è in gradi di infilarsi in luoghi in cui nessun altro veicolo potrebbe inserirsi. Il Colosseo si erge in tutta la sua maestosità e a bordo di questa minuscola elettrica ci si sente ancora più infinitesimali. I sedili comodi, tuttavia, fanno il loro dovere e il tettuccio panoramico ci permette di osservare il monumento in tutta la sua maestosità. Procediamo quindi per via di San Gregorio e poi per Via dei Cerchi. Gli ampi finestini di Renault Twizy ci danno l’opportunità di vedere il Circo Massimo per intero. Con un motore elettrico ci si sente a posto anche con la coscienza, con zero emissioni si può osservare Roma senza rendersi colpevoli delle macchie nere di smog che affliggono i numerosi monumenti della capitale.

Dal Lungotevere Aventino ecco spuntare la graziosa Isola Tiberina e il Ponte Fabricio. L’aria è frizzante, la nostra Twizy è ancora carica quasi completamente. Sebbene gli scatti ai semafori costino un po’ all’autonomia di questo piccolo veicolo che, per inciso, si aggira attorno agli 80Km, la Renault Twizy è più che sufficiente per i normali spostamenti cittadini. Inoltre, una delle sue versioni, può essere guidata anche da ragazzi di sedici anni, il che rappresenta un’altra freccia all’arco di questa piccola elettrica.

Renault Twizy

Dopo un bel tratto di Lungotevere svoltiamo a sinistra e saliamo sul Ponte Vittori Emanuele II per dirigerci verso San Pietro. La nostra velocità non ci permette di sbrigarci ma questo è anche un modo per vivere le bellezze di Roma senza fretta e senza tema. San pietro non è lontana e Via Borgo Santo Spirito ci mostra un meraviglioso scorcio del centro della cristianità mondiale. Purtroppo sui sampietrini Renault Twizy soffre un poco ma non è un gran problema. Ben presto il tratto più accidentato finisce e corriamo attorno al meraviglioso colonnato che poi lascia intravedere la bellissima cupola di San Pietro.

Renault Twizy

Facciamo il giro e ci dirigiamo dunque verso Castel Sant’Angelo, la fortezza papale che ha resistito a non pochi tentativi di detronizzare i vari papi che si sono succeduti nel corso della Storia. Per oltrepassare nuovamente il Tevere passiamo su Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta e ci si apre davanti la splendida chiesa di San Giovanni dei Fiorentini. Poi Castel Sant’Angelo si mostra a noi in tutta la sua possanza. Da qui procediamo veros Piazza del Popolo non senza soffrire qualche coda di troppo che costa alla nostra Renault Twizy non pcoa autonomia. Giungiamo infine nei pressi della piazza con il “serbatoio” quasi a metà ma pieni di meraviglia per le bellezze che la minuscola auto elettrica ci ha fatto gustare coi tempi giusti, con la calma che solo chi vuole godersi il panorama nel totale rispetto dell’ambiente è in grado di mettere in campo. L’obelisco svetta al centro della piazza. L’aria ci sembra più pulita.

Curiosità : Online è disponibile un modellino in scala 1:43 della versione concept sport. Puoi comprarla qui.

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.