Quattro stagioni sempre al massimo - image  on http://auto.motori.net
Sei qui:

Quattro stagioni sempre al massimo

Quattro stagioni sempre al massimo - image albums_PRESS_03_COMPETITION_Competition-Auto_FIA-FORMULA-E_2017-2018_7-ROMA_P1111596 on http://auto.motori.net

lla vigilia degli ultimi appuntamenti stagionali del campionato mondiale di Formula E facciamo il punto sull’impegno Michelin da sempre fornitore esclusivo di pneumatici per le monoposto a propulsione 100% elettrica.

Anche nelle competizioni automobilistiche il futuro della mobilità a quattro ruote è elettrico. Michelin ne è assolutamente convinta e – proseguendo un percorso iniziato nel 2014 in occasione della stagione inaugurale del campionato di Formula E – ha deciso di puntare ancora sul mondiale delle monoposto elettriche e rinnovare fino al 2021 il suo impegno come fornitore ufficiale ed esclusivo di pneumatici.

In base al contratto siglato alla fine dello scorso anno con gli organizzatori, la federazione internazionale dell’automobile (FIA) ha chiesto al produttore francese di realizzare pneumatici su misura da 18” per questa specialità che le monoposto a propulsione elettrica possano utilizzare sia in condizioni di strada bagnata che asciutta. «Michelin ha creduto nella Formula E fin dall’inizio e ha sposato questa nuova disciplina, come socio fondatore» ha ricordato Pascal Couasnon, direttore di Michelin Motorsport. «Oggi la Formula E è diventata una piattaforma di innovazione e di comunicazione scelta dai marchi più importanti del mondo. Il contributo della Formula E all’evoluzione dell’automobile è ovvio e Michelin vuole andare avanti insieme alla FIA, ad Alejandro Agag e i suoi team, così come con tutti gli altri produttori coinvolti, sulla strada della mobilità sostenibile».

Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Nel mondo delle competizioni Michelin Pilot Sport EV – ovvero il pneumatico che Bibendum ha sviluppa to per la Formula E – è considerato un prodotto rivoluzionario in quanto può essere utilizzato sia su asfalto asciutto che bagnato in un intervallo molto ampio di temperature di esercizio, esattamente come nel caso dei pneumatici di serie ad uso stradale. Inoltre. le sue dimensioni (245/40 R18 anteriore, 305/40 R18 posteriori) e il battistrada intagliato lo rendono simile a un pneumatico di serie e consentono quindi un rapido trasferimento di tecnologie dalla pista alla strada. Con la versione EV2, introdotta al via della terza stagione della serie, è stata inoltre migliorata l’autonomia delle monoposto riducendo del 16% la resistenza al rotolamento, grazie a  pneumatici complessivamente più leggeri (5 kg per ciascun treno), mantenendo inalterate le prestazioni in termini di aderenza e di tempi sul giro.

Il reparto ricerca e sviluppo di Bibendum non si ferma e sta già lavorando alle gomme di nuova generazione che faranno il loro debutto nella quinta stagione della Formula E. «Dopo aver sviluppato i primi innovativi pneumatici da competizione da 18 pollici ad alta efficienza tecnologico energetica per monoposto, Michelin continuerà la  ricerca e il lavoro di trasferimento anche nelle prossime stagioni di gara» anticipa Couasnon.  direttore di Michelin Motorsport. Non ci resta che attendere la nuova stagione di corse.

 

Leggi anche :

Lascia un Commento

INFORMATIVA SULLA NEWSLETTER DI MOTORI.NET

Stai visualizzando questo messaggio perchè il tuo indirizzo risulta presente nel nostro sistema.
Ho letto e acconsento l’informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 2 dell’informativa sulla privacy

Conferma



Se desideri rimuoverti dalla newsletter, puoi utilizzare questo link: clicca qui.