Sei qui:

Performance eccellenti per la nuova BMW M5 xDrive

Performance eccellenti per la nuova BMW M5 xDrive - image 022425-000207222 on http://auto.motori.net

La
sesta generazione della sportiva ad alte prestazioni esordisce nel
2017 con M xDrive, una tecnica di trazione integrale che consente di
vivere con maggiore intensità il potenziale di dinamica di guida della
berlina Business. Ma la nuova BMW M5 non offre solo un sensibile
aumento della performance, bensì anche un utilizzo giornaliero
ottimizzato e una guida maestosa, rappresentando così l’evoluzione
coerente di un concetto automobilistico di grande successo, introdotto
nel 1984 con il debutto della rima BMW M5.


Superiorità a livello di trazione: M xDrive

Da
un lato dinamica di guida high-performance e dall’altro le qualità di
una berlina Business: questo descrive il tipico concetto fondamentale
comune a tutte le vetture M, i cui componenti della trasmissione sono
tarati alla perfezione.

Frank van Meel, presidente dell’amministrazione di BMW M GmbH,
illustra: “L’elemento essenziale di M xDrive è l’intelligenza centrale
con software specifico M per la regolazione integrata della dinamica
longitudinale e trasversale. Nella nuova BMW M5 esordisce così una
tecnologia di trazione che combina l’agilità e la precisione di un
sistema convenzionale con la robustezza e trazione del sistema a
quattro ruote motrici.” Van Meel continua: “Questo consente di guidare
la nuova BMW M5 in modo sportivo e preciso sia sul circuito che sulla
strada anche in condizioni ambientali critiche.”

La taratura che accentua il posteriore e favorisce
l’agilità di guida viene raggiuntacoinvolgendo l’asse anteriore solo
quando le ruote posteriori raggiungono i loro limiti di trasmissione
di potenza ed è necessaria una maggiore forza di trazione. La nuova
BMW M5 con M xDrive reagisce in modo prevedibile e resta controllabile
per il conducente anche nella guida altamente sportiva e quando viene
richiesta un’elevata potenza, così da permettergli di vivere con
maggiore intensità la maestosa performance della berlina Business.

Il guidatore dispone di cinque configurazioni che si basano
sulle differenti combinazioni delle modalità del DSC (DSC On, MDM; DSC
Off) e delle modalità M xDrive 4WD; 4WD Sport, 2WD).

Le configurazioni gli consentono di variare la trazione in base
alle preferenze personali e all’uso momentaneo. I puristi dispongono
della possibilità di disattivare completamente il sistema di trazione
integrale e di optare a favore della classica trazione posteriore.

La nuova tecnica di trazione offre una dinamica di guida finora
mai raggiunta in questa classe automobilistica, abbinata a un utilizzo
giornaliero senza alcuna limitazione. Questo è possibile grazie
all’intelligenza centrale con software specifico M per la regolazione
integrata della dinamica longitudinale e trasversale. Il risultato è
la configurazione ottimale nelle varie configurazioni. Gli ingegneri
sono riusciti a combinate i classici pregi della trazione
convenzionale con i vantaggi offerti dall’impostazione sportiva di BMW xDrive.

Il risultato offre qualità di guida sportiva che sorprendono
addirittura esperti piloti DTM: “Io sono un grande fan della M5. Devo
affrontare spesso delle lunghe distanze, ho bisogno di spazio per la
mia famiglia, ma allo stesso tempo non vorrei rinunciare alla
possibilità di guidare la mia auto anche sportivamente. Grazie a M
xDrive la nuova BMW M5 non si lascia guidare solo con la famosa
precisione e agilità, ma offre anche, nella mia qualità di cittadino
elettivo della Svizzera, un netto aumento di trazione e
controllabilità a condizioni meteorologiche critiche, come pioggia e
neve, e ciò sia nella guida giornaliera che quando mi avvicino al
campo limite della dinamica di guida”, Timo Glock, pilota ufficiale
BMW, descrive così i pregi del concetto.

Sportività e comfort: cambio Steptronic M a 8 rapporti con
Drivelogic

Nella nuova BMW M5 la trasmissione di potenza
avviene attraverso il cambio altamente dinamico Steptronic M a 8
rapporti con Drivelogic. Grazie ai tempi di cambio-marcia estremamente
brevi e al perfetto raccordo dei rapporti, il cambio forma un
equilibrio perfetto con il nuovo M xDrive e il motore V8 turbo ottimizzato.

Inoltre, il cambio affascina anche per il comfort che offre in
partenza, facilita le manovre di parcheggio, contribuendo così,
attraverso la notevole spaziatura dei rapporti, a un basso consumo di
carburante. Come sempre, il guidatore dispone di tre programmi di
cambio differenti; inoltre, le singole marce possono venire inserite
anche manualmente attraverso i bilancieri del volante, incluse le
sportive scalate multiple. il cambio Steptronic M a 8 rapporti è parte
del nuovo pacchetto perfezionato che trasforma la BMW M5 in una
berlina high-performance con vere qualità di vettura per la guida
giornaliera, risolvendo l’apparente contraddizione tra sportività e comfort.

Più potente ed efficiente: il motore V8 turbo
ottimizzato

Nella nuova BMW M5 viene montata l’ultima
versione del propulsore V8 da 4.400 cc con tecnologia M TwinPower
Turbo. Il motore a elevato numero di giri è stato sottoposto a un
intervento di ottimizzazione e supera il suo predecessore a livello di
coppia e di potenza. Le misure di ottimizzazione realizzate dagli
ingegneri comprendono l’aumento della pressione d’iniezione, nuovi
turbocompressori, sistemi di lubrificazione e raffreddamento più
potenti e modifiche all’impianto di scarico, che è stato alleggerito
ed emette la tipica sonorità M in modo ancora più marcato. Il motore
sovralimentato consente alla berlina di realizzare delle prestazioni
di guida superiori. Ma più che l’incremento dei valori prestazionali
del motore è la combinazione con M xDrive e con il cambio Steptronic M
a 8 rapporti ad affilare ulteriormente il carattere highperformance
della nuova BMW M5. Nonostante che l’aumento della potenza sia
moderato, il guidatore percepisce la dinamica di guida in modo
decisamente più intenso.


Hardware e software con setup specifico
M

Le principali componenti di hardware di M
xDrive sono state sviluppate sulla base della trazione integrale
intelligente BMW xDrive e del differenziale attivo M; il controllo
innovativo delle componenti è assunto dalla regolazione della dinamica
di guida M. La catena cinematica è stata rinforzata a livello di
rigidità e di resistenza, così da tenere conto dell’elevata coppia,
della configurazione che privilegia il posteriore e dell’opzione 2WD.
Mentre il ripartitore di coppia provvede, qualora necessario, alla
ripartizione continua e variabile di una parte della coppia motrice
tra asse anteriore e asse posteriore, il differenziale attivo M regola
la distribuzione della coppia di propulsione tra le ruote posteriori.
Nella sua qualità di elemento di regolazione attivo, l’effetto di
bloccaggio nell’ambito di M xDrive ha luogo, in base alla situazione
momentanea, nel campo tra 0 e 100 per cento, cosicché soprattutto
nella guida sportiva o su fondi stradali con differenze di attrito
vengano assicurate una maggiore trazione, agilità e stabilità di
marcia. Con M xDrive, inclusa la regolazione della dinamica di guida
M, gli interventi di stabilizzazione del DSC sono necessari solo in
situazioni estreme, in modo da trasformare l’elevata potenza del
motore in spinta quasi senza alcuna perdita. Il risultato è una BMW M5
guidabile con maggiore precisione, dalla traiettoria perfezionata, con
reazioni sensibili e dirette all’input del guidatore che richiede
pochi interventi correttivi durante la guida nel campo limite.

Dinamica di guida su richiesta: 4WD, 4WD Sport oppure
2WD

All’avviamento la nuova BMW M5 è sempre nelle
modalità 4WD con DSC On. Già nella configurazione di base, che tollera
inizialmente lo slittamento delle ruote posteriori per assicurare la
tipica agilità M, M xDrive offre dei notevoli vantaggi
nell’accelerazione all’uscita dalle curve. Nell’accelerazione da 0 a
100 km/h oppure 200 km/h, la berlina marca tempi che si differenziano
notevolmente da quelli raggiunti dal modello precedente e che
sorprenderanno ogni appassionato di alta velocità.

Il guidatore impegnato può sfruttare il potenziale di
performance nella seconda configurazione, impostata coerentemente per
un handling della vettura sportivo e dinamico: M Dynamic Mode ( MDM)
con modalità M xDrive e 4WD Sport. La nuova BMW M5 si presenta già
nella modalità di guida di base con un’agilità nettamente superiore
rispetto alla configurazione di base e scarica una quota maggiore di
coppia motrice attraverso l’asse posteriore. MDM tollera uno
slittamento delle ruote sensibilmente superiore e consente ai
guidatori di eseguire con la berlina delle derapate controllate e di
godersi la marcata agilità della nuova BMW M5, tipica di tutte le
vetture M. Un eventuale sovrasterzo viene riconosciuto per tempo e,
grazie alla formazione lineare dell’angolo di deriva, resta
controllabile, anche perché MDM supporta la stabilità della vettura
nel campo limite.

Quando viene disattivato il DSC sono disponibili tre modalità di
guida (4WD, 4WD Sport e 2WD). Nella modalità 4WD M xDrive, la vettura
ha un’impostazione neutra per favorire una controllabilità ottimale e
una trazione eccellente. Questo è vantaggioso soprattutto in presenza
di condizioni uniformi e critiche del fondo stradale.
Contemporaneamente, la modalità 4WD offre al guidatore la possibilità
di scoprire il potenziale dinamico della nuova BMW M5 a sistema di
regolazione disattivato.

Nella modalità 4WD Sport M xDrive è configurato per
favorire l’agilità e la sportività. Questa combinazione di precisione
assoluta, handling leggero e trazione sicura garantisce il massimo
divertimento di guida. La taratura della modalità 4WD Sport è stata
eseguita in collaborazione con tecnici altamente esperti ed è stata
ottimizzata per la guida in pista e a condizioni asciutte.

Nella modalità 2WD la nuova BMW M5 offre al guidatore impegnato
il divertimento di guida purista e affascinante che può regalare solo
una berlina high-performance azionata esclusivamente dalle ruote
posteriori. Il differenziale attivo M provvede a una maneggevolezza
dall’agilità straordinaria, abbinata a un elevato livello di
dosabilità e controllabilità.

Concetto di visualizzazione e di comando

Grazie
alla plancia portastrumenti abbassata con Control Display montato a
isola, il cockpit orientato al guidatore della nuova BMW M5 si
presenta con un design ancora più pulito. La tipica strumentazione
combinata delle vetture M con due strumenti circolari a lancette rosse
comprende nella sezione sinistra un tachimetro digitale supplementare,
mentre il contagiri, montato a destra, è dotato di un campo di
pre-avvertimento variabile e, a head-up display disattivato, delle
sportive shift lights. Al centro della strumentazione il guidatore
dispone dell’unità di visualizzazione della marcia inserita, del
programma di cambiata Drivelogic, della modalità M xDrive, del setup
M1/M2 e delle regolazioni attive di propulsione e assetto. Inoltre,
quando l’head-up display è attivato, le informazioni principali
vengono proiettate direttamente sul parabrezza, nel campo visivo
diretto del guidatore. La visualizzazione M, sviluppata appositamente
per la guida dinamica, è stata completamente rivisitata anche a
livello grafico e, a richiesta, consente di rappresentare anche le
informazioni relative alla navigazione. Nella nuova BMW M5 la
superficie di proiezione dell’head-up display è cresciuta di circa ilb
70 per cento.

Nella sezione superiore del nuovo selettore di marcia è stato
inserito il pulsante a bilanciere, regolabile in tre posizioni, che
consente di selezionare i programmi di cambiata Drivelogic. Anche il
sottostante pulsante P per il bloccaggio di stazionamento è a portata
di mano. Le singole marce del nuovo Steptronic M a 8 rapporti sono
inseribili, nel tipico stile M, sia attraverso il selettore di marcia
che i bilancieri del volante; ovviamente, il guidatore può optare
anche a favore della modalità di guida automatizzata D. Nella modalità
manuale S Steptronic M consente di scalare anche più marce, così da
ridurre notevolmente i tempi di cambio-marcia, soprattutto nella guida
sportiva, per esempio quando si esegue una frenata secca prima di una curva.

Analogamente al modello precedente, il volante
sportivo M è completo di due pulsanti M Drive a configurazione libera
(M1, M2) attraverso i quali il guidatore può caricare il setup
previamente memorizzato. I pulsanti sono stati sviluppati
completamente ex novo, sono inseriti a portata di mano e così
facilmente raggiungibili, in modo da assicurare dei comandi veloci,
tipici delle vetture M. Oltre alla modalità M xDrive e al programma di
cambiata Drivelogic, è possibile memorizzare le caratteristiche del
motore e delle sospensioni, la linea caratteristica dello sterzo
Servotronic e le visualizzazioni dell’head-up display. Le impostazioni
desiderate vengono selezionate attraverso il menu iDrive.
L’attivazione del setup memorizzato di M1/M2 viene segnalata al
guidatore attraverso dei simboli nella strumentazione combinata.

Premendo il pulsante DSC della consolle centrale il guidatore
accede a M Dynamic Mode (MDM) e, mantenendolo premuto, alla modalità
DSC-Off. Attivando la modalità DSC-Off viene visualizzato sul Control
Display il menu di M xDrive. Attraverso l’iDrive Controller o la
funzione di touchscreen è possibile selezionare le modalità 4WD, 4WD
Sport e 2WD. La rispettiva modalità viene visualizzata nella
strumentazione combinata e può essere memorizzata nell’ambito dell’M
Drive setup.

Guarda tutte le foto

Leggi anche:

Lascia un Commento