Paolo Andreucci tutor dei giovani piloti Peugeot - image  on http://auto.motori.net
Sei qui:

Paolo Andreucci tutor dei giovani piloti Peugeot

Paolo Andreucci tutor dei giovani piloti Peugeot - image Presentazione-Rally-2019-011_0-1 on http://auto.motori.net

Nuovo impegno con la Casa del Leone per l’11 volte campione italiano

Ci sarà anche Peugeot nel Campionato Italiano Rally 2019 con tutta una serie di novità. La Casa del Leone schiererà al via del 42° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio la nuova coppia Ciuffi-Gonella a bordo della 208 R2B che punterà a conquistare il campionato 2 ruote motrici. Il nuovo equipaggio arriva dal successo nel Peugeot Competition Top 208 dello scorso anno che come da tradizione mette in palio il posto da pilota ufficiale nella stagione successiva. Un impegno, quello di Peugeot, che nasce diversi decenni fa e che mira a far crescere nuove generazioni di piloti mettendo a loro disposizione delle grosse opportunità di visibilità e crescita agonistica. Un progetto, quello della Casa del Leone, che nasce 40 anni fa con il Trofeo Peugeot Competition che quest’anno celebra questo importante traguardo.

In questo contesto, Peugeot ha deciso di coinvolgere l’undici volte campione italiano rally Paolo Andreucci per un’attività di coaching del nuovo equipaggio e anche come motorsport ambassador del Marchio. “Ucci” seguirà da vicino il giovane equipaggio con l’obiettivo di trasferire il suo enorme bagaglio di esperienza nel settore con l’obiettivo di farli crescere non solo in ambito competitivo, ma anche professionale e personale.

Di questa nuova esperienza Paolo Andreucci, che è già stato istruttore alla Scuola Federale Rally e collaudatore Pirelli, dice: «Quest’anno sarò al Ciocco, mia gara di casa, non da concorrente, ma quasi da spettatore. Ho detto quasi perché ho deciso di accettare la proposta Peugeot di diventare Motorsport Ambassador e soprattutto coach del nuovo equipaggio che correrà nel Campionato Italiano Rally 2 ruote motrici con la Peugeot 208 R2B ufficiale. Voglio diventare parte attiva del progetto di Peugeot che da diverso tempo investe sui giovani per farli crescere in questa disciplina, allo scopo di far emergere i campioni del futuro. Si celebrano quest’anno i 40 anni del trofeo promozionale della Casa del Leone, quattro decenni durante i quali Peugeot ha messo a disposizione premi in denaro e non, per permettere a promettenti piloti di crescere ed emergere nel mondo dei rally. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata molta, ma Peugeot è sempre il marchio più presente nei rally italiani e la filiale italiana ha dimostrato di essere molto attenta alle nuove generazioni. Io voglio mettere a loro disposizione il mio bagaglio di esperienze e sarò presente anche in qualità di coach, o tutor, se preferite. Sono molto convinto di questa nuova sfida».

Leggi anche :

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

motori.net

GRATIS
VIEW