Nuova Golf GTI: l’ottava generazione di un’icona - image  on http://auto.motori.net
You are here

Nuova Golf GTI: l’ottava generazione di un’icona

Nuova Golf GTI: l’ottava generazione di un’icona - image Golf-8-GT on http://auto.motori.net

VW Golf GTI inaugura una nuova dimensione della dinamica di guida.

Volkswagen Golf GTI è considerata un’autentica icona a livello mondiale, grazie anche a un comportamento su strada altamente dinamico. Quando fu presentata al Salone dell’Automobile di Francoforte nel Settembre 1975 irruppe in una categoria di vetture fino ad allora inesistente – quella delle sportive compatte a trazione anteriore – portando una ventata di novità e di esuberanza. La produzione inizialmente prevista era di 5.000 esemplari. Un sorprendente errore di valutazione, come si poté ben presto constatare. La nuova arrivata divenne subito un’auto “cult”.  Il motivo è presto detto: pur essendo un auto alla portata di molti, sconvolse da un giorno all’altro le gerarchie nel settore, facendosi largo nella classe delle costose vetture sportive e democratizzando la guida dinamica. Fu così che un totale di 461.690 esemplari prima generazione uscì dalle linee di produzione. Fino alla fine del 2019 sono stati prodotti più di 2,3 milioni di esemplari della Golf GTI. Un autentico fenomeno. Un’idea rivoluzionaria, sviluppata all’insegna di una costante evoluzione. Perché il DNA progettuale della prima Golf GTI – agile trazione anteriore, telaio sportivo, ergonomia perfetta, design autentico – è stato tramandato fino ai giorni nostri.

Oggi a distanza di quasi 45 anni dall’anteprima mondiale della GTI N°1, la Casa di Wolfsburg introduce sul mercato l’ottava generazione. Una sportiva “purosangue”, rinnovata e collegata in rete: la prima Golf GTI dell’era digitale, la GTI più digitalizzata di tutti i tempi. La sua architettura elettronica è stata interamente realizzata “ex novo” e le conseguenze sono sostanziali. Il software e l’hardware di nuova generazione si apprezzano sia all’interno dell’abitacolo sia alla guida: a bordo della vettura, il guidatore ha accesso a un mondo digitalizzato e collegato in rete, composto da una serie di display ed elementi di comando. La nuova Golf GTI può dunque essere personalizzata sotto il profilo estetico e tecnico in modo ancora più ampio e intuitivo che mai. Oltre alla possibilità di impostare una serie di funzioni, come lo spettro cromatico dell’illuminazione ambiente, la configurazione personalizzata del sistema di infotainment o del Digital Cockpit e il sound del motore, il guidatore può anche influenzare le caratteristiche di marcia della sua Golf GTI come mai prima d’ora.

Sulla Golf GTI è stato adottato per la prima volta il nuovo sistema di regolazione della dinamica Vehicle Dynamics Manager che sulla GTI può esprimere tutto il suo potenziale. Gestisce il differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS, le funzioni relative al bloccaggio del differenziale anteriore (a regolazione elettronica, ora di serie), oltre ai componenti per la dinamica trasversale degli ammortizzatori regolabili DCC (disponibili a richiesta).
Il guidatore può scegliere la propria configurazione personalizzata mediante la selezione del profilo di guida (di serie) e l’assetto DCC a regolazione continua. L’ampia possibilità di regolazione tra massima dinamica e massimo comfort è stata ulteriormente e sensibilmente aumentata grazie ai sistemi di assetto regolabili elettromeccanicamente. Le caratteristiche dinamiche di marcia perfezionate assicurano un’esperienza al volante coinvolgente e completamente inedita, in quanto l’ottava Golf GTI è estremamente precisa e agile da guidare, pur regalando un comfort senza compromessi sulle lunghe percorrenze. Facciamo un esempio: il sottosterzo tipico dei veicoli a trazione anteriore è stato praticamente eliminato del tutto dagli ingegneri responsabili dell’assetto. La nuova Golf GTI presenta un inserimento in curva estremamente neutrale anche in pista ad andatura sostenuta e accelera in uscita dalle curve senza alcuna perdita di trazione.

La nuova Golf GTI è spinta da un 2,0 litri turbo a iniezione diretta TSI da 245 CV abbinato a un cambio manuale a 6 marce: una combinazione particolarmente apprezzata da chi ama la guida sportiva allo stato puro. A richiesta, è disponibile un cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti, che assicura cambi marcia estremamente rapidi. La velocità massima limitata elettronicamente è pari a 250 km/h in entrambi i casi.

 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.