Mitsubishi al salone di Ginevra 2015 - image  on http://auto.motori.net
Sei qui:

Mitsubishi al salone di Ginevra 2015

Mitsubishi al salone di Ginevra 2015 - image 003581-000033366 on http://auto.motori.net

Il Concept XR-PHEV II di MITSUBISHI è un piccolo SUV
destinato a diventare il secondo modello PHEV di MMC dopo l’Outlander
PHEV lanciato a gennaio 2014. Il nuovo sistema PHEV installato su
MITSUBISHI Concept XR-PHEV II è una combinazione di trazione e motore
anteriore leggeri, ideale per un crossover urbano, che coniuga le
emissioni di CO2 più basse della categoria (solo 40 g/km) a
prestazioni fluide e grintose e una risposta eccellente con il suo
motore elettrico da 163 PS/120 KW. Il concept riflette l’attenzione di
MMC a un approccio incentrato su soluzioni eco-sostenibili, in modo
particolare sui veicoli elettrici, finalizzato a sviluppare sistemi PHEV
adatti a ciascun modello della gamma e applicabili già nel prossimo
futuro.

Il modello L200 è la versione con specifiche europee
del nuovissimo pickup Triton/Strada lanciato in Thailandia a novembre
dell’anno scorso. Migliorato nelle funzionalità e nell’affidabilità come
veicolo da lavoro, è stato sviluppato all’insegna del concetto di
“Sport utility truck perfetto” e dotato di allestimenti interni che in
fatto di comfort gareggiano alla pari con i veicoli per il trasporto di
passeggeri. La versione diesel dell’L200 monta un motore turbocompresso
da 2,4 litri conforme alle direttive europee in materia di emissioni.
Inoltre vanta emissioni di CO2 di appena 169 g/km, tra le più
basse della categoria, ed eroga una potenza piuttosto elevata di 181 ps
(modello Alta potenza). I modelli a trazione integrale sono provvisti
di sistema di trasmissione Super Select 4WD-II derivato dal modello
Pajero*4 con quattro modalità di guida selezionabili per
fornire al conducente la trazione ideale per qualunque condizione
stradale ed eccellenti prestazioni “all-terrain”. I nuovissimi pickup
Triton/L200 verranno introdotti progressivamente in tutto il mondo
secondo un programma che a regime interesserà qualcosa come 150 paesi.

MITSUBISHI Concept XR-PHEV II

Il MITSUBISHI Concept XR-PHEV II è un crossover urbano che sfrutta un
sistema PHEV con motore anteriore/trazione anteriore leggero, compatto e
a elevata efficienza, per ottenere prestazioni eccellenti dal punto di
vista ambientale e della guidabilità.

(1) Esterni

Il nuovo XR-PHEV II esprime un dinamismo vibrante con una silhouette
muscolosa e possente e una linea di carrozzeria con un profilo
caratteristico che definisce i lati andandosi a ricongiungere con i
parafanghi sporgenti posteriori.

Il frontale è ereditato dal motivo storico proposto sul Pajero. Il muso dell’ XR-PHEV II
esprime una nuova forma “a scudo” concepita per proteggere le persone e
la vettura stessa trasformando la “protezione” tradizionale esclusiva
di Pajero con paraurti e parte sottostante che si estendono
rispettivamente verso l’interno e verso l’alto.

Le linee del frontale vengono riproposte anche sul posteriore
caratterizzato dal gruppo luci in posizione rialzata per migliorare la
visibilità posteriore.

(2) Interni

Il concetto di possenza viene espresso anche dagli interni attraverso
una cornice in alluminio che si dirama lateralmente dalla console
centrale la quale supporta il quadro strumenti minimalista orizzontale.
Importante il contrasto cromatico sulla parte anteriore creato dalle
sfumature di nero e argento. 

L’abitacolo è stato concepito all’insegna della massima funzionalità
per il conducente con i comandi concentrati nella console centrale e sul
volante.

(3) Sistema PHEV

Il sistema PHEV del futuro è progettato per i modelli con motore
anteriore/trazione anteriore e comprende un motore MIVEC, un nuovo
motore elettrico/generatore e una nuova unità di alimentazione, tutti
installati anteriormente. La nuova unità di alimentazione è formata da
un inverter compatto ad alta efficienza e da un sistema a tensione
variabile per ottenere livelli elevati di coppia e potenza. Le emissioni
di CO2 in marcia sono state ridotte a 40 g/km: il miglior
risultato di sempre in termini di impatto ambientale per un sistema
PHEV. Il PHEV funziona principalmente in modalità 100% elettrica; il
motore endotermico funge da generatore o fornisce più spinta in caso di
necessità. A seconda delle condizioni di guida e della carica residua
della batteria, il sistema imposta l’opzione più idonea tra 100%
elettrica, Series Hybrid o Parallel Hybrid. Selezionando invece la
modalità Battery Save o Battery Charge, il conducente può inserire
autonomamente la modalità elettrica quando serve. Le performance
energiche e sportive non pregiudicano comunque la fluidità e l’eleganza
della guida, che risulta estremamente silenziosa e scorrevole senza
bruschi strattonamenti al cambio, un puro piacere.

Nuovo L200

Oltre a essere più funzionale e affidabile come veicolo da lavoro, il
nuovo L200 è stato sviluppato all’insegna del concetto di “Sport
utility truck perfetto”, dotato di allestimenti interni che in fatto di
comfort gareggiano alla pari con i veicoli per il trasporto di
passeggeri.

(1) Esterni

Disegnato con linee possenti e massicce e un profilo ben definito, lo
stile sportivo del nuovo L200 sfoggia un dinamismo che evoca la figura
di un atleta dai muscoli scolpiti. Il caratteristico profilo “J line”,
che separa la cabina dal pianale di carico, è stato mantenuto per
rendere la spaziosa cabina visivamente più attraente e rappresenta un
punto di fusione elegante che esalta l’immagine di grande qualità di
questo veicolo.

(2) Interni

Il nuovo L200 esibisce un abitacolo spazioso che oltre all’immagine
sportiva esprime elevata qualità e una sicurezza rassicurante: due
caratteristiche esaltate dall’accostamento di colori scelto per il
pannello strumenti, le finiture laterali e le superfici tessili della
cabina sportiva.

(3) Motore e trasmissione

Il sistema di propulsione sfrutta un motore diesel turbocompresso MMC
4N15 da 2,4 litri MIVEC che soddisfa le severe normative ambientali
europee ed è equipaggiato con il sistema Auto Stop & Go di MMC. In
marcia, le emissioni di CO2 non superano i 169 g/km (sui
modelli con cambio manuale a 6 rapporti) garantendo un impatto
ambientale tra i migliori della categoria. Il motore sfrutta inoltre un
turbocompressore a geometria variabile che permette di modificare
l’effettivo rapporto d’aspetto della turbina al variare delle
condizioni, di generare una coppia potente ai bassi regimi e di
garantire un’accelerazione fluida e una risposta virtualmente senza
ritardi fino alle alte velocità. Il motore fornisce all’L200 prestazioni
potenti e senza problemi anche in caso di trasporti a pieno carico. Due
le trasmissioni disponibili: un nuovo cambio manuale a 6 rapporti e il
cambio automatico MMC a 5 rapporti con Modalità Sport e leve al volante.

(4) Chassis

L’L200 monta lo stesso sistema di trasmissione Super Select 4WD-II
del SUV Pajero. Il sistema a trazione integrale fornisce prestazioni
“all-terrain” eccellenti con la scelta di quattro modalità, compresa la
trazione con due ruote motrici per il massimo risparmio di carburante e
tre modalità 4WD per affrontare le diverse condizioni della strada.

(5) Comfort

I livelli di rumorosità dell’abitacolo sono stati ridotti al minimo
attraverso il posizionamento strategico di materiale fonoassorbente e
capace di smorzare le vibrazioni, nonché grazie all’irrigidimento della
scocca. Le sospensioni sono state ottimizzate per rendere la guida
fluida. Il nuovo L200 mantiene il raggio di sterzata di 5,9 m del suo
predecessore, tra i più stretti della categoria, mentre l’utilizzo di un
rapporto di sterzata ridotto diminuisce la corsa dello sterzo rendendo
la vettura più reattiva e migliorandone la guidabilità.

(6) Sicurezza

Il nuovo L200 è equipaggiato con la scocca di sicurezza rinforzata
RISE di MMC ed è provvisto di sette airbag SRS che aumentano la
protezione degli occupanti in caso di impatto. Tra le dotazioni di
sicurezza attiva spicca la funzione Trailer Stability Assist (TSA) che,
in caso di traino di un rimorchio, interviene in automatico per
mantenerlo in linea in presenza di venti laterali o altre situazioni di
instabilità; a questa si aggiunge il sistema di segnalazione Lane
Departure Warning (LDW) che avverte il conducente quando il veicolo sta
per abbandonare la propria corsia.

Guarda tutte le foto

Leggi anche:

Lascia un Commento