Mercedes eVito, per lavorare nei centri urbani - image  on http://auto.motori.net
You are here

Mercedes eVito, per lavorare nei centri urbani

Mercedes eVito, per lavorare nei centri urbani - image Mercedes-eVito on http://auto.motori.net

La Casa della Stella ha presentato il suo primo veicolo commerciale a propulsione elettrica frutto di sinergie con vetture della marca tedesca

Moltissime persone hanno bisogno di un veicolo a quattro ruote per spostarsi quotidianamente per lavoro all’interno delle città. Sono per lo più medici, tecnici, artigiani, fattorini e ovviamente tutti coloro che devono rifornire di merci negozi  di ogni genere. Per tutte queste persone l’automobile o un piccolo furgone sono uno strumento di lavoro indispensabile.

A loro si rivolge il nuovo Mercedes eVito, primo veicolo commerciale elettrico commercializzato dalla Casa della Stella, che per la sua progettazione ha attinto a importanti sinergie con le autovetture dello stesso costruttore. La capacità delle batterie installate (41 kWh), già utilizzate su alcune  vetture Mercedes alto-di-gamma, assicura un’autonomia di circa 150 chilometri. Anche in condizioni sfavorevoli i clienti possono ancora disporre di un’autonomia di 100 chilometri. Il 100% dell’autonomia è nuovamente disponibile dopo un tempo di ricarica di 6 ore.

La trazione elettrica a batterie eroga 84 kW di potenza e sviluppa una coppia fino a 300 Nm: l’ideale per l’uso urbano. La velocità massima invece può essere adattata alla rispettiva destinazione d’uso, utilizzando diverse modalità di funzionamento. Se, ad esempio, eVito viene impiegato prevalentemente nei centri urbani, una velocità massima di 80 km/h permette di risparmiare energia e incrementare l’autonomia. In alternativa, è possibile impostare la velocità massima fino a 120 km/h. Come dire: meno prestazioni, ma più autonomia. E viceversa.

Questo veicolo commerciale di classe media è disponibile con due diverse varianti di passo. La versione base presenta una lunghezza complessiva di 5.140 mmi e un carico utile massimo pari a 1.073 kg che lo pongono sullo stesso livello del modello a propulsione convenzionale. La versione extra-lunga raggiunge invece una lunghezza complessiva di 5.370 mm. All’interno del vano di carico è possibile trasportare prodotti e merci di vario genere fino a un carico utile di 1.048 kg, mentre il peso massimo ammesso si attesta su 3.200 kg. L’estrema versatilità della capacità di carico (compresa tra 6,0 e 6,6 mc) è anche merito della posizione delle batterie, che, essendo installate sotto il veicolo, non limitano in alcun modo il vano di carico.

Mercedes-Benz eVito dimostra che i modelli elettrificati sono competitivi e, a seconda dell’utilizzo, in grado di reggere il confronto con i tradizionali motori a combustione interna in termini di costi. La Casa della Stella ha pertanto adottato un nuovo approccio dall’introduzione della strategia eDrive@VANs: la destinazione d’uso è il fattore chiave nella valutazione dei vari sistemi di propulsione. La scelta tra il motore elettrico a batterie o il tradizionale motore a combustione interna dipende, quindi, esclusivamente dalla presenza di presupposti ottimali per una determinata applicazione. La gamma di sistemi propulsivi sarà completata a medio termine dalla cella a combustibile.

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.