Le più potenti  Mini mai costruite - image  on http://auto.motori.net
Sei qui:

Le più potenti Mini mai costruite

Le più potenti  Mini mai costruite - image P90347907-highRes on http://auto.motori.net

Motore turbo da 306 CV per le nuove Mini John Cooper Works

Sono le  più potenti Mini l’uso stradale mai costruite nell’arco di 60 anni di storia. Il 4 cilindri turbo delle nuove John Cooper Work eroga 306 CV (225 kW) ed è abbinato ad una nuova trasmissione sportiva Steptronic a 8 marce che include un differenziale meccanico autobloccante sull’asse anteriore, un sistema di trazione integrale ALL4, un telaio opportunamente modificato, e rinforzi addizionali per la struttura esterna. Tutto ciò permette alle nuove Mini John Cooper Works di garantire prestazioni straordinarie nel segmento delle compatte premium.

L’ultima generazione del motore 4 cilindri sviluppata per le versioni John Cooper Works con la tecnologia TwinPower Turbo ha una potenza massima superiore di 75 CV (55 kW) alla precedente generazione. La nuova Mini Clubman John Cooper Works raggiunge lo 0-100 km/h in 4.9 secondi, mentre la versione Countryman John Cooper Works in 5,1 secondi. Con la potenza del loro nuovo motore e la capacità di trasferirla su asfalto o in condizioni di scarsa aderenza, le nuove Mini Clubman e Countryman John Cooper Works si posizionano nella fascia più alta del segmento delle sportive compatte. Per la prima volta nella gamma Mini, la velocità massima dei nuovi modelli è autolimitata elettronicamente a 250 km/h.

Poiché la potenza del motore garantisce il piacere di guida estremo, il 4 cilindri è stato opportunamente modificato per ottenerne le massime performance. Oltre a essere basato sul motore 2.0 litri utilizzato per le Mini Clubman e Countryman Cooper S, ora sono state apportate delle modifiche specifiche all’albero motore, beneficiando dell’ultima generazione della tecnologia Mini TwinPower Turbo. Queste modifiche si basano sull’esperienza John Cooper Works accumulata nei circuiti e comprendono un albero motore rinforzato con cuscinetti di banco, pistoni e bielle specifici e nuovo smorzatore di vibrazione.

Il considerevole aumento di potenza rispetto al motore precedente è stato ottenuto grazie all’utilizzo di turbocompressori con maggiori dimensioni. Il rapporto di compressione del nuovo motore è stato ridotto da 10,2 a 9,5 per controbilanciare l’incremento della pressione di sovralimentazione. Inoltre, il sistema di sovralimentazione, integrato nel collettore di scarico, è dotato di una valvola di scarico che contribuisce a fornire una risposta ottimizzata. Il condotto di aspirazione è stato ridisegnato e posizionato il più lontano possibile. La potenza nel motore è supportata anche dall’ultima generazione del sistema di iniezione diretta. Il suo nuovo iniettore multi-foro posizionato tra le valvole consente un maggior flusso, iniettando il carburante all’interno della camera di combustione con una pressione fino a 350 bar. La grande vaporizzazione consente un dosaggio del carburante molto preciso, per assicurare una combustione pulita e un’efficienza ottimale. La tecnologia Mini TwinPower Turbo include anche un comando valvola variabile Valvetronic brevettato da BMW Group, così come il variatore di fase degli assi a camme (doppio Vanos).

La risposta immediata anche alla minima pressione del pedale dell’acceleratore che eroga una potenza elevata che si mantiene fino ad alti carichi motore è ciò che caratterizza le incredibili prestazioni sportive del nuovo motore. Allo stesso modo, un nuovo sistema di raffreddamento è stato sviluppato per soddisfare le richieste di gestione della temperatura. Una temperatura ottimale per il motore è garantita in ogni momento – anche in condizioni estreme in circuito – da due radiatori esterni, un serbatoio di espansione specifico del modello con un volume maggiore, un modulo indipendente di raffreddamento, un ventilatore elettrico con maggiore potenza e un terzo livello di raffreddamento realizzato utilizzando un elemento a condensazione. Finché il motore non raggiunge la temperatura ideale, è possibile disattivare temporaneamente il raffreddamento del basamento tramite una nuova valvola che separa i flussi. Inoltre, la trasmissione ha il suo circuito di raffreddamento e un radiatore esterno dell’olio.

Le accelerazioni sono accompagnate da un sound straordinario ottenuto grazie al nuovo impianto di scarico sportivo di nuova concezione, specifico per i nuovi modelli. La potenza del motore si fa sentire più che mai, con un sound emozionale che sottolinea il carattere sportivo e performante delle vetture. Procedendo con un’andatura rilassata e il motore a bassi regimi i consumi sono ottimizzati e il sound è contenuto. Il doppio sistema di scarico confluisce in un unico elemento silenziatore di elevato volume. Il basso livello di pressione nello scarico posteriore avvantaggia l’erogazione di potenza del motore. Il diametro dei terminali di scarico collocati agli estremi del paraurti posteriore è di 95 mmi per la nuova Mini Clubman John Cooper Works e di 85 mmi per nuova Mini Countryman John Cooper Works.

Leggi anche :

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

motori.net

GRATIS
VIEW