Auto in riserva: quanti Km e come risparmiare carburante - image  on http://auto.motori.net
Sei qui:

Auto in riserva: quanti Km e come risparmiare carburante

Auto in riserva: quanti Km e come risparmiare carburante

La paura di restare a piedi quando vediamo accesa la spia arancione del carburante, è una sensazione che abbiamo provato tutti nella vita. “E ora quanti chilometri posso fare?” Vediamolo insieme.

È una questione che ci siamo posti tutti al volante di un auto. Quando si accende la fatidica spia arancione sul quadro stumenti, che indica il livello del carburante dell’auto, quanti chilometri possiamo ancora percorrere? Scommetto, che nessuno lo sa. In fondo non esiste una linea generale standard che dica esattamente quanto carburante è rimasto dall’accensione della spia. Generalmente alla prima accensione, restano circa 6 litri di carburante nel serbatoio. Da questo momento in poi viene utilizzata la riserva di carburante. Ovvio che dipende anche dal modello dell’auto, di solito queste informazioni sono reperibili sul Libretto Uso e Manutenzione della propria auto, anche se è meglio diffidare, la realtà è sempre un’altra, e l’automobilista vero lo sa.

Cosa fare se si è a corto di carburante?

Rimanere a secco con la propria auto è davvero brutto. Soprattutto se non c’è una stazione di benzina nei paraggi. Ma, esistono alcuni escamotage per salvaguardare quel poco di benzina rimasta nel vostro serbatoio.

  1.  Cercate la stazione di benzina più vicina

Il navigatore satellitare o il vostro smartphone vi aiuteranno a capire la distanza e se conviene tentare di allungarsi fino alla stazione

2. Rallentate

Non accelerate per raggiungere la stazione di servizio prima. Le auto consumano meno ad una marcia più bassa, restate sui 50 Km/h, ma se siete in autostrada, allora siete fritti!

3.  Spegnete l’aria condizionata

L’aria condizionataè il nemico numero uno del consumo di carburante. Per risparmiare quel po’ di carburante che è rimasto, prima cosa da fare spegnere immediatamente l’aria condizionata. Per lo stesso motivo spegnere l’autoradio e tutti gli altri dispositivi elettrici. Il risparmio di carburante sarà piccolo, ma fondamentale.

   4. Chiudete i finestrini

Finestrini assolutamente chiusi, per ridurre la resistenza al vento del veicolo. Soprattutto dopo i  i 55 km/h. Finestrini e tettuccio aperti possono creare resistenza aerodinamica che rallenta il veicolo, a causa delle turbolenze che vengono a crearsi all’interno dell’abitacolo: per mantenere la velocità desiderata è necessaria maggiore energia e quindi più carburante. Guidare un’auto con i finestrini abbassati a velocità sostenute costa fino al 20% di carburante in più.

  5. Meglio in discesa

In discesa l’auto consuma meno che a salire, quindi se potete scegliere tra due percorsi, scegliete quello in discesa, così da azzerare il consumo di carburante. Meglio accertarsi dell’itinerario e prevedere gli ostacoli. Ricordatevi che procedere con il cambio in folle su strade in discesa è illegale. Ad ogni modo è importante evitare di rimanere con il serbatoio vuoto, poiché ciò potrebbe danneggiare i sistemi antinquinamento e d’iniezione.

 

Leggi anche :

Lascia un Commento

INFORMATIVA SULLA NEWSLETTER DI MOTORI.NET

Stai visualizzando questo messaggio perchè il tuo indirizzo risulta presente nel nostro sistema.
Ho letto e acconsento l’informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 2 dell’informativa sulla privacy

Conferma



Se desideri rimuoverti dalla newsletter, puoi utilizzare questo link: clicca qui.