Anche Infiniti e Kia “giocano” a calcio - image  on http://auto.motori.net
Sei qui:

Anche Infiniti e Kia “giocano” a calcio

Anche Infiniti e Kia “giocano” a calcio - image 022033-000205231 on http://auto.motori.net

Il mondo del calcio è quello dell’automobile sono sempre più vicini, a conferma del fatto che lo sport del pallone è visto come uno strumento particolarmente valido per farsi meglio conoscere dal grande pubblico.  Nel breve arco di una sola settimana Infiniti e Kia sono entrate a far parte del “club” delle Case automobilistiche che quest’anno hanno deciso di legare il loro marchio a quello di una squadra di calcio del campionato di Serie A.

Infiniti è la nuova “official car” di F.C. Internazionale, mentre Kia è “premium partner” del Bologna Calcio per la stagione 2016-2017 a seguito di un accordo promosso da Kia Italia in sinergia con la rete di concessionari locali e la società del Presidente Joey Saputo. Questo vuol dire che, grazie alla collaborazione con il Centro Infiniti di Milano del Gruppo Fassina, l’Inter avrà in dotazione i modelli più significativi del marchio di lusso del gruppo Nissan, mentre Kia sarà il riferimento automobilistico del Bologna e metterà a disposizione della dirigenza una flotta di 10 vetture, fra le quali tre Kia Soul appositamente personalizzate, da utilizzare in occasione delle partite e di altri eventi societari. Un po’ come hanno fatto Ssangyong e Sampdoria, Audi e Milan, Volkswagen e Fiorentina con calciatori viola che, proseguendo la felice esperienza fatta qualche anno fa quando VW era legata alla Roma, partecipano ad serie di simpatici spot-tv.

Si tratta comunque di “sponsorizzazioni tecniche”. Niente che a che vedere con quelle che legano Jeep e Juventus, Suzuki e Torino, Dacia ed Udinese nelle quali la Casa automobilistica è lo sponsor principale della Casa automobilistica (leggi, compare sulle maglie dei giocatori. «Al fianco di Juventus, ormai da quattro stagioni in qualità di “official sponsor”, Jeep accompagna i campioni d’Italia condividendone una storia fatta di autenticità, passione e capacità di affrontare e di superare qualsiasi sfida» dice il portavoce del marchio Jeep in Italia: «In questi anni il connubio è cresciuto nel segno del successo, come dimostrano le numerose vittorie della squadra bianconera ed i risultati commerciali e d’immagine della marca americana».

Una storia un po’ diversa è quella che si vive in casa Suzuki. «Il “Toro” è una squadra di grande tradizione che raccoglie molte simpatie tra gli sportivi di tutta Italia», dice Massimo Nalli, direttore generale di Suzuki Italia, «ma ora noi vorremmo diventare anche… un po’ antipatici e vincenti!».

Come i concittadini bianconeri, per intenderci, che quest’anno hanno festeggiato il “doppio double” ovvero il doppio successo consecutivo in Campionato e Coppa Italia. Non c’è niente da fare: il “contagio” del calcio alla fine prende un po’ tutti, anche i più insospettabili!

Dacia non è solo il “main sponsor” dell’Udinese. La Casa rumena dell’Allenza Renault-Nissan ha dato anche il suo nome al nuovo stadio dei friulani, la spettacolare Dacia Arena. «Nell’Udinese ritroviamo molti valori comuni con quelli del marchio Dacia», spiega Francesco Fontana Giusti, direttore comunicazione di Renault Italia., «L’essenzialità di una squadra che opera con un budget tutto sommato contenuto, il suo contare su un vivaio di giovani e la generosità sono tutte caratteristiche che si rispecchiano appieno nel marchio Dacia»

Guarda tutte le foto

Leggi anche:

Lascia un Commento