Villa d’Este Style apre al pubblico

In mostra le straordinarie Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este, un’affascinante storia tutta italiana fatta di persone, luoghi e motori

L’apertura al pubblico è la grande novità della sesta edizione del Villa d’Este Style. L’evento, promosso da Villa d’Este (il famoso hotel sul Lago di Como e conosciuto in tutto il mondo come simbolo di raffinata ospitalità) che raduna i rari esemplari di Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este ancora esistenti al mondo, porta quest’anno l’esposizione in Piazza Risorgimento a Cernobbio, in riva al lago, dove dalle ore 15.00 alle ore 17.00 di sabato 22 aprile gli appassionati potranno ammirare l’irripetibile parterre.

«In uesti anni abbiamo offerto ai proprietari di questo rivoluzionario modello la possibilità. unica al mondo, di incontrarsi, scambiare esperienze ed ammirare reciprocamente le proprie vetture» spiega Giuseppe Fontana, vice-presidente del Gruppo Villa d’Este, che nel 2011 ha inserito nella sua collezione di opere d’arte anche un esemplare di queste Alfa Romeo. «E’ il momento di condividere questo vero spettacolo su ruote con il pubblico, gli appassionati, i turisti e far conoscere una bellissima storia di innovazione, tecnica, design e motori, della quale siamo orgogliosi di far parte» gli fa eco Danilo Zucchetti, direttore generale di Villa d’Este Hotels.

L’Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este è infatti il modello che nel 1949 vinse la Coppa d’Oro Villa d’Este all’ultima edizione del Concorso d’Eleganza grazie soprattutto ad uno stile, realizzato dalla Carrozzeria Touring, che segnava una nuova era nella storia del design automobilistico italiano, fatto di leggerezza e grazia, rappresentativo dell’atmosfera che si respirava e delle eccellenze delle aziende del Paese.

Grazie alla collaborazione con FCA Heritage e con il Museo Alfa Romeo, l’esposizione degli esemplari di Villa d’Este sarà accompagnata anche da altre due vetture 6C 2500 (a testimonianza delle molte identità che il modello ebbe grazie ai carrozzieri) ed anche da un’ospite davvero speciale: la monoposto Alfa Romeo tipo 158, da tutti conosciuta come “Alfetta”, per ricordare la conquista del primo Campionato Mondiale di Formula 1 del 1950. Protagonista indiscussa delle piste di velocità dal 1938, rappresenta il cuore sportivo del Portello di quell’epoca.

«Con la presenza dell’Alfetta al Villa d’Este Style, sottolineiamo un nuovo primato riconosciuto a livello internazionale per l’Italia: la capacità di dominare la potenza e la velocità con motori sofisticati, ancora oggi idoli nelle gare di tutto il mondo» dice Marco Makaus, project manager dell’iniziativa Villa d’Este Style e del registro di queste meravigliose coupè. «In un solo pomeriggio il pubblico presente a Cernobbio potrà ammirare il prodotto delle due vocazioni della Casa del Biscione degli Anni ’50 che hanno fatto la storia, facendo sognare intere generazioni».