Una Smart, due pappagalli ed un cinenepanettone

La Smart personale di Enzo Salvi nel film "Un Natale al Sud"

La Smart con la carrozzeria piena di pappagalli che compare in una scene iniziali di “Un Natale al Sud”, il nuovo cinepanettone di Massimo Boldi, non è un’”invenzione cinematografica” voluta per l’occasione dal regista Federico Marsicano, ma l’auto personale di Enzo Salvi, uno protagonisti del film natalizio. Qualche tempo fa la FC di Glass dei suoi amici Nico e Lele, due specialisti di Ostia, l’ha realizzata appositamente per lui in omaggio alla nota passione di Salvi per i pappagalli.«Questi uccelli sono meravigliosi ed unici. Il loro fascino, la loro intelligenza, la loro innata simpatia ed affetto verso il loro amico umano sono indescrivibili» dice Enzo Salvi. Non a caso sul cofano di questa Smart assolutamente unica, che è stata una delle principali attrazione dell’ultimo Papparaduno di Piacenza, compaiono Jerry e Kikko, i due pappagalli, un cacatoa e un ara arlecchino, dell’attore.

«Quando Marsicano ha visto la mia Smart con i pappagalli, me l’ha subito chiesta per il film». L’attore non se lo è fatto ripetere due volte perché «i pappagalli portano fortuna» dice e per questo motivo ci confessa in un modo o nell’altro li fa entrare sempre nei suoi film. E questa volta per buona misura ha inserito riprese anche il figlio Niccolò e la di lui fidanzata Ana Maria che compaiono infatti accanto alla vettura.